Beni Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per il Polo Museale della città di Roma

Ritratto del marchese Giacomo Antonio Barthos, viceré di Milano

809 imm.jpg

Autore

Beck David

Dati autore / Dati biografici

(Delft 1621-LAia 1656)

collocazione

Roma, Galleria di Palazzo Corsini (in deposito)

tecnica e dimensioni

olio su tela, cm 226 x 161

inventario

0809 (F.N. 347)

provenienza

Donazione Torlonia 1892

attribuzioni precedenti ( da schede GNAA)

Louis Primo detto il Gentile.

iscrizioni

Sul piedistallo della colonna: A.o 1652, DIE 24 XBRIS. GACOBVS [sic] ANT.S D. BARTHOS. DVX. PRO REGE CATT.O MEDIA. AETATIS SVE ANNV. 36

note

Il dipinto proviene dalla collezione del cardinale Silvio Valenti Gonzaga (v. dipinto di Pannini del 1749, Wadsworth Atheneum, Hartford). Il quadro è stato a lungo identificato con un ritratto citato nella vita di Luigi Primo scritta da Passeri: Fece anche il ritratto in grande quanto il naturale del Marchese di Caracena, che fu governatore di Milano (1772, p. 252). Citato correttamente negli inventari Torlonia con il nome del pittore fiammingo David Beck (Vodret 1994), giustamente riproposto recentemente da Vannugli (1996). La genericità del soggetto non consente una identificazione precisa nei primi due inventari della raccolta Torlonia. Sul retro la scritta T66. Inventari: - Valenti Gonzaga: 1756, n. 565; - Torlonia: 1855, n. 3: David Beek; 1892, n. 2: David Beek

cataloghi GNAA

F. Hermanin, Catalogo della R. Galleria dArte Antica nel Palazzo Corsini. Roma, Bologna 1924, p. 16; A. de Rinaldis, La Galleria Nazionale dArte Antica in Roma, Roma 1932, sala I, p. 27; L. Mochi Onori R. Vodret, Galleria Nazionale: Palazzo Barberini. I dipinti - catalogo sistematico, Roma, L'Erma di Bretschneider, 2008, p. 84.

mostre

Scheda in Le Siècle de Rubens, cat. mostra, Bruxelles 1965, n. 174, p. 159; L. Mortari scheda in Dipinti fiamminghi di collezioni romane, cat. mostra, Roma 1966, n. 37, p. 34; G. Capitelli scheda in Ritratto di una collezione, cat. mostra, Mantova 2005, n. 24, pp. 176-177.

bibliografia essenziale

G.B. Passeri, Vite de pittori, scultori e architetti che hanno lavorato in Roma, morti dallanno 1641 fino al 1673, Roma 1772, p. 252; G.J. Hoogewerff, Quadri olandesi e fiamminghi nella Galleria Nazionale dArte Antica di Roma, in LArte, XIV, 1911, p. 370-371; C.C. Cunningham, Pictures within Pictures, cat. mostra, Hatrford 1949, p. 22; L. Van Puyvelde, La peinture flamande a Rome, Bruxelles 1950, p. 191, tav. 94; H. Olsen, Et Maleret Galleri af Pannini: Kardinal Silvio Valenti Gonzagas Samling, in Kustmuséets Aarsskrift, XXXVII, 1951, pp. 90-103, n. 129; C. Pietrangeli, Villa Paolina, Roma 1961, p. 35; D. Bodart, Les Peintres des Pays Bas Méridionaux et de la principauté de Liège à Rome au XVIIe siècle, Bruxelles Rome 1970, I, p. 165; II, p. 66; S. Cormio, Il cardinale Silvio Valenti Gonzaga promotore e protettore delle Scienze e delle Belle Arti, in Bollettino dArte, 35-36, 1986, pp. 49-66; R. Vodret Adamo, Primi studi sulla collezione di dipinti Torlonia, in Storia dellArte, 82, 1994, p. 351, fig. 2; A. Vannugli, Collezionismo spagnolo nello stato di Milano: la quadreria del marchese di Caracena, in Arte Lombarda, 117, 1996, p. 5-36; G. Capitelli, Gentile, Luigi, in Saur. Allgemeines Künstlerlexikon, Leipzig 2006, vol. 51, ad vocem.

Mibac Minerva Europe Museo & Web


 

Copyright 2012 Ministero per I beni e le attività culturali - Disclaimer

pagina creata il 27/04/2012, ultima modifica 04/07/2014